Le regole del Ramino Machiavellico o Machiavelli

Il gioco di Carte Machiavelli è un noto gioco di società che discende del più noto Ramino, di cui presenta chiare affinità. Questo gioco è detto Machiavellico, per via delle capacità cerebrali che richiede per poter giungere alla vittoria finale.

Si tratta di un gioco di carte molto piacevole, che consente ai giocatori di poter mettere in mostra le proprie capacità logiche realizzando delle valide combinazioni di carte. Il fine del Machiavelli, noto come Ramino Machiavellico, è quello di liberarsi di tutte le proprie carte di gioco tramite le varie combinazioni.

Come si svolge il gioco

Per giocare a Machiavelli, servono  le carte da gioco francesi dai quali bisogna eliminare  tutti i jolly. Prima di iniziare il gioco, il mazziere deve semplicemente mescolare bene i due mazzi di 52 carte e far tagliare il mazzo dal giocatore posto alla sua destra.

Dopo che il mazziere ha distribuito 13 carte ad ogni partecipante, in senso orario, le restanti carte del mazzo dovranno essere messe al centro del tavolo di gioco senza scoprire la carta posta in cima. A giro, ogni giocatore deve pescare una carta dal mazzo coperto, per realizzare delle combinazioni di tris o scale di ugual seme o valore, che dovranno essere calate sul tavolo.

Se il giocatore a fine turno non crea una combinazione di gioco valida, deve pescare dal mazzo e una volta terminato il proprio turno si deve dire “passo”. Per regola per poter calare, non occorre un punteggio minimo ma serve almeno un tris di carte di ugual valore e diverso seme. La caratteristica principale del gioco è quella di poter  cambiare le combinazioni di gioco scoperte, in modo da crearne altre e liberarsi del maggior numero possibile di carte in mano.

In base al regolamento del gioco Machiavelli, ogni giocatore può modificare le combinazioni scoperte sul tavolo dagli altri giocatori,  aggiungendo o spostando le carte mancanti ai tris, alle quaterne o alle scale, in modo da creare delle nuove machiavelliche combinazioni. Il gioco finisce nel momento in cui un giocatore resta senza carte in mano, ossia chiude la partita, per cui gli altri giocatori devono sommare i punti delle carte che hanno in mano.

Il punteggio finale nel Ramino Machiavellico è il seguente:

  • Il Jolly vale 25 punti
  • Le carte dal 2 al 10 hanno il valore corrispondente a quello presente sulla carta
  • Le figure valgono 10 punti
  • L’asso vale 11 punti

Similitudini e differenze con altri giochi

Il Machiavelli presenta  alcune similitudini con il ramino, la prima similitudine risiede nella tipologia di carte utilizzate, l’altra  similitudine risiede nel calcolo del punteggio del gioco.  Inoltre, come nel  classico gioco del ramino, pure nel Ramino Machiavellico vi è la  possibilità di cambiare le varie combinazioni in tavolo per realizzarne delle altre.

A differenza del gioco della Scala 40, nel Ramino Machiavellico non è necessario aprire il gioco, perché non vi è un punteggio minimo per poter calare. L’altra differenza con la Scala 40 consiste nel fatto che nel Machiavelli le scale si possono continuare da entrambi i lati.